• Terre Alfieri Arneis Mislet

ROERO ARNEIS TRÉSOR

Denominazione di origine controllata e garantita

Vitigno

Arneis 100% con allevamento a Guyot.

Affinamento

Botti in acciaio.

Gradazione alcolica

13,5%

vendemmia

manuale, metà settembre.

alla vista

Giallo tenue con riflessi verdognoli.

all`olfatto

dominanti i profumi floreali, erba secca, miele e banana.

al gusto

fruttato, morbido, pieno e persistente. Piacevole nota di agrumi. Amarognolo se molto giovane.

Temperatura

Servire a 8-10 °C.

note

Il vitigno Arneis nasce sulle colline della sinistra del fiume Tanaro ed è oggi il vitigno più tipico e rappresentativo delle colline del Roero. Produce grappoli piccoli e compatti che nei terreni sabbiosi e calcarei esprime il massimo delle sue potenzialità soprattutto nelle annate più secche. L'uva, raccolta solo nelle ore più fresche del mattino, viene trattata con grande delicatezza e fatta fermentare a temperatura controllata.

TERRE ALFIERI ARNEIS MISLET

Denominazione di origine controllata

Vitigno

Arneis e Sauvignon Blanc

Affinamento

Botti in acciaio

Gradazione alcolica

13%

vendemmia

manuale, metà settembre

alla vista

colore che tende al giallo carico

all`olfatto

profumi floreali molto persistenti. Con nota aromatica di agrumi

al gusto

bassa acidità, tipica del vino Arneis, sapore pieno e carico con sentori di agrumi, pesca e banana

Temperatura

Servire a 8-10 °C

note

MISLET è un vino bianco deciso e fruttato. Lo stile inconfondibile lo eleva tra i vini tradizionali. Nasce dall'unione dei vitigni Arneis con il Sauvignon Bianco. La sua leggera aromaticità unita al sapiente residuo zuccherino crea un piacevole connubio di sapori e di sensazioni. La vinificazione viene effettuata in vasche d'acciaio con temperatura controllata. I mosti mantenuti in lenta fermentazione a 16/17 °C donano un vino molto fruttato dagli aromi ricchi e puliti. La sua morbidezza ed eleganza risalta con i piatti di pesce e di crostacei. E' un vino da tutto pasto che si abbina bene con ogni tipo di pesce di mare e d'acqua dolce. La sua delicatezza spicca con i sapori dei piatti di pesce della cucina orientale.

LASARDÈ LANGHE ARNEIS

Denominazione di origine controllata

Vitigno

100% Arneis

Affinamento

Sei mesi in Barrique di Rovere

Gradazione alcolica

14%

vendemmia

Tardiva, fine settembre

alla vista

Giallo dorato carico, cn riflessi ambrati

all`olfatto

Sentori di fieno e frutta secca

al gusto

Pieno, minerale con sentori di banana, vaniglia, frutta esotica

Temperatura

10 - 12 °C

note

Il vino è ottenuto da uve surmature, al limite dell’appassimento. L’affinamento va dai quattro ai sei mesi in piccole botti di rovere. Si rivela un ottimo abbinamento con primi piatti non troppo strutturati, salumi e formaggi affumicati o secondi piatti di carne bianca

RATIO

Denominazione di origine controllata

Vitigno

Bronner e Johanniter.

Affinamento

Botti in acciaio a temperatura controllata

Gradazione alcolica

12%

vendemmia

manuale, ultima decade di agosto.

alla vista

giallo scarico con riflessi verdognoli

all`olfatto

floreale, fieno fresco, crosta di pane

al gusto

delicato, poco acido, con sentori di pesca e banana. Decisamente amabile con abbondante miele.

Temperatura

Da servire fresco. 8-10 gradi °C.

note

Il Ratio Ceste è il primo vino da uve resistenti nato in Piemonte. Nasce da due vitigni ibridi definiti “Resistenti” in quanto hanno una forte resistenza naturale alle malattie crittogame più tipiche della vite: Oidio e Peronospora. Questo ne determina una limitata necessità di trattamenti chimici, se non addirittura assente. Il vigneto Ratio, a partire dall'anno dell'impianto, non ha mai avuto nessun trattamento fungicida. Inoltre non è mai stato utilizzato nessun diserbante e la concimazione è avvenuta solo per sovescio. L'utilizzo di trattori è limitatissimo con forte riduzione dei problemi di calpestio, di produzione di CO e di consumo di copertoni e parti meccaniche. La vinificazione viene fatta in botti d'acciaio inox a bassa temperatura (14-16 °C.) con lievito indigeno, presente naturalmente sugli acini. La corrente elettrica utilizzata dalla cantina Ceste è autoprodotta da pannelli solari ed è al 100 % rinnovabile. Le operazioni di fermentazione vengono effettuate completamente in assenza di solfiti aggiunti. Il Ratio Ceste non viene sottoposto a chiarifiche con proteine di origine animale, pertanto è indicato anche per un menù vegano. Bottiglie, cartoni ed etichette provengono da materiali riciclati. Il tappo è prodotto con una miscela di sugheri sminuzzati e ricompattati senza collanti.